Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

“Navigare necesse est, vivere non est necesse”

Immagine: dipinto di Ivan Aivazovsky

La sezione lombarda dell’Istituto Italiano di Bioetica organizza il corso di formazione “Lavoro, Identità, Etica. Attuare la Costituzione per affermare la giustizia sociale e promuovere la salute collettiva”.

Il corso si svolge nella giornata del 10 settembre 2021 presso l’Abbazia di Mirasole, Opera (MI) e ha il patrocinino dell’Ordine dei Medici (OMCeO) di Milano, dell’Università degli Studi di Milano, della CISL e di diverse società scientifiche tra cui GOAL, Gruppo oculisti ambulatoriali liberi.

Lavoro, identità, etica sono elementi che, in questo momento storico, in particolare durante la pandemia, concorrono a ridefinire la “crisi esistenziale”, che ciascuno di noi vive, non in termini dinamici, cioè come “essere nel tempo”, ma in termini depressivi come “paura della morte”.

Il corso verterà quindi su tre temi principali, tra loro interdipendenti, che concorrono al benessere e all’equilibrio soggettivo e intersoggettivo: lavoro, identità, etica.
Armonizzare queste tre dimensioni di vita, significa ristabilire un nuovo equilibrio, ricollegandoci alle nostre origini e alla nostra “essenza”.

Quale percorso da intraprendere per la nostra generazione?
Quale ruolo lo Stato, gli Enti e gli Organismi Socio-Sanitari. E, in particolare, cosa significa esattamente parlare di Salute Globale (PNRR), in base ad un approccio “ONE HEALTH” della sanità, per un concetto di sanità circolare, che non può prescindere dalla salute degli animali e dell’ambiente.
Un concetto di salute circolare che rilanci la prevenzione, attraverso strategie che non si occupino solo di farmaci e vaccini in vista delle future epidemie, ma che possano prevenirle, attraverso strategie di intervento mirate alla realizzazione di una salute circolare, concetto ormai ampiamente condiviso da tutti gli organismi internazionali.

“Navigare è necessario, vivere non è necessario”
Forse, mai più di ora la frase di Pompeo Magno (politico romano, 106-48 a.c.) risuona nella nostra mente come esortazione ad “affrontare il mare burrascoso per portare a Roma il grano”, da intendersi, ai giorni nostri, come spinta ad impegnarci su vari livelli per il bene comune e superare le difficoltà emergenti, nonostante la paura e le avversità del momento che tendono a bloccare le nostre azioni in qualsiasi direzione. La salvaguardia della vita, in primis, riferita a ogni essere vivente, per non lasciare alle nuove generazioni la possibilità di una vita che non sia “vita”, ma paura e angoscia, per ciò che abbiamo distrutto in un secolo di potere economico. E’ necessario un recupero della salvaguardia dell’ecosistema, della salute pubblica, del “giusto” lavoro, in un contesto di solidarietà sociale ed etica, al fine di recuperare e attivare la parte migliore del “sé”, sia individuale che sociale come condivisione, compartecipazione, bene-essere, giustizia.
L’analisi della situazione attuale ci conferma quanto segue:
– l’impossibilità di usufruire di una natura che non viene rispettata;
– la decadenza di valori etici sia individuali che sociali;
– la mancanza di lavoro che produce povertà e induce la persona ad uscire da un sistema di cui non si sente più parte attiva, con la possibilità che ne derivino vissuti e comportamenti estremi, perché incapace di trovare soluzione ai propri problemi;
– Una diffusa angoscia esistenziale.
– Una sanità che necessariamente deve evolvere, potenziare una medicina di prossimità, utilizzando l’implementazione di tecnologie, sempre più all’avanguardia, grazie ai risultati ottenuti dall’intelligenza artificiale e dalla telemedicina, ancora guardata con sospetto, non solo dai malati, ma anche da alcuni medici.

Parteciperanno, come relatori e conduttori di gruppi esperienziali, oltre ai politici, anche rappresentanti di categorie di lavoratori, giuristi, bioeticisti, ricercatori, medici, veterinari, psicologi, filosofi e cittadini, per un apprendimento e confronto reciproco, con l’intenzionalità di proporre nuove ipotesi di intervento, per riemergere dal caos attuale e intraprendere nuovi percorsi di vita.

medici al tempo del covid

Il corso accreditato per Medico chirurgo, Infermiere, Psicologo, Educatore Professionale, Veterinario, prevede 9 crediti ECM, è gratuito per gli iscritti all’IIB e alla CISL. Per tutti gli altri la quota di iscrizione è di euro 50,00.

BROCHURE E PROGRAMMA:     

RELATORI E MODERATORI:

Luisella Battaglia Prof. Ordinario di di Bioetica e Filosofia Morale, Università di Genova, dal 1999 componente del Comitato Nazionale della Bioetica, Presidente Istituto Italiano di Bioetica

Stefania Bastianello Presidente FCP, Direttore tecnico AISLA, Comitato Nazionale per la Bioetica – Sezione Lombardia

Giuseppe Battarino Magistrato collaboratore della Commissione Bicamerale d’inchiesta sulle Ecomafie

Rossana Becarelli Medico, Antropologo, Filosofo della scienza, Presidente Rete Mediterranea per l’Umanizzazione della Medicina – già Direttore Sanitario dell’ Ospedale San Giovanni Vecchio – Città della Salute e della Scienza, Torino e di altri Ospedali piemontesi.

Arturo Bergonzi Medico, Cardiologo Casa di Cura “Clinica San Camillo” Milano
Francesca Boschetti Infermiera, Counselor, Istituto Europeo di Oncologia (IEO)- MI, Direttivo

Istituto Italiano di Bioetica – Sezione Regione Lombardia

Silvana Cagiada Psicologo Clinico, Psicoterapeuta, Presidente Istituto Italiano di Bioetica
– Sezione Regione Lombardia, SIMP ( Società Italiana di Medicine Psicosomatica), Psychosomatic Specialist (ICPM), AIAMC(Associazione Italiana di Analisi e Modificazione del Comportamento), SII( Società Italiana di Ipnosi).

Ivan Cavicchi Docente Università Tor Vergata di Roma, Sociologia delle Organizzazioni Sanitarie e filosofia della medicina, Esperto di politiche sanitarie

Angelo Cinelli Medico, Internista, Ics Maugeri Lumezzane (BS) Segretario CISL Medici Brescia

Elisabetta Cofrancesco Medico, Psicoterapeuta, Presidente Associazione REF (Ricerca e Formazione per la qualità della vita dell’ammalato), Direttivo Istituto Italiano di Bioetica – Sezione Regione Lombardia – già docente di Medicina Interna, Università degli Studi di Milano

Natasha Cola Istituto Italiano di Bioetica – EtApp – Laboratorio di Etiche Applicate Università di Genova Giuseppina Fera Medico, Ufficio di Presidenza SIMEU ( Società Italiana della Medicina di Emergenza-Urgenza), Componente Comitato di Reggenza Nazionale CISL Medici

Aurelio Filippini Presidente OPI Varese, Direttivo Istituto Italiano di Bioetica – Sezione Lombardia, Membro del Comitato Etico dell’Istituto Superiore di Sanità

Paola Fossati Ricercatore di Medicina legale e legislazione veterinaria, benessere animale e deontologia, Università degli Studi di Milano, Direttivo Istituto Italiano di Bioetica – Sezione Lombardia

Massimo Galli Professore Ordinario Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche, Direttore malattie infettive Ospedale Sacco, Università degli studi di Milano

Alessandro Inzoli Medico, Internista, Ematologo, Oncologo, U.O. Oncologia ASST – Crema Franco Manti Docente di Etica Sociale, Scienze della Formazione, Università Degli Studi di

Genova, Diretth di EtApp (Laboratorio di Ricerca per le Etiche Applicate)

Elena Menon Avvocato esperta in diritto di famiglia, Vicepresidente Istituto Italiano di Bioetica – Sezione Regione Lombardia e Presidente CAMMINO (Camera Nazionale Avvocati per la persona, le relazioni familiari e i minorenni) sezione territoriale di Busto Arsizio

Danilo Mazzacane Segretario società scientifica GOAL (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi), Revisore e Referente Area Strategica Medicina territoriale Ordine Medici Chirurghi ed odontoiatri Milano

Luisa Merati Medico, psicoterapeuta, Direttivo SIMP (Società Italiana di Medicina Psicosomatica), Direttore scientifico Simonton Cancer Center Italia – Milano

Raffaele Morelli Psichiatra, Psicoterapeuta, Presidente Istituto Riza di Medicina Psicosomatica- Milano, Vicepresidente SIMP (Società Italiana di Medicina Psicosomatica), Filosofo, Saggista

Assuntina Morresi Docente Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie, Università digli Studi di Perugia, Comitato Nazionale per la Bioetica

Paolo Ranieri Ingegnere biomedico- Culth della materia in E-health- Analisi e organizzazione dei sistemi sanitari presso il Politecnico di Milano. Consigliere presso Associazioni di pazienti

Roberto Carlo Rossi Presidente OMCeOMI (Ordine Medici Chirurghi ed odontoiatri Milano)

Basilio Tiso Medico, Direzione Medica del Presidio Ospedaliero Policlinico di Milano ed Ospedale Mangiagalli fino al 2020.