La musica vive nei luoghi più insoliti

Cosa accade quando persone, utenti di un centro di salute mentale, decidono di diventare autori/compositori e con le loro canzoni conquistare la hit parade della musica italiana? E cosa succede quando un gruppo di musicisti professionisti decide di formare una band con la mission di produrre le canzoni nate nell’atelier e lanciarle nel mondo della musica italiana?

E’ proprio questo il piano dell’Atelier di Scrittura Musicale RadioRadiante” che con tre cd al loro attivo e un quarto in arrivo, lanciano la sfida a Sanremo partendo proprio da Borgo a Mozzano (il paese della festa di “Halloween” più grande d’Italia).

Così, LIVE, il 17 febbraio alle ore 21, nella Sala delle Feste (ex Convento Oblate) di Borgo a Mozzano (LU), va in scena la RADIORADIANTE BAND, gruppo di musicisti militanti nel mondo della musica italiana uniti per arrangiare, suonare ed interpretare le composizioni nate da utenti e operatori del Centro di Salute Mentale di Fornaci di Barga (USL Toscana Nordovest – Valle del Serchio), diretto dal dott. Mario Betti.

Il progetto, nato dall’idea che tutti abbiamo una canzone dentro da scoprire e da far ascoltare, si svolge al Centro Diurno Tuiavii di Tiavea di Fornaci di Barga, dove da più di dieci anni l’Associazione di Promozione Sociale, A.E.D.O. (arte, espressività e discipline olistiche) porta avanti gruppi di counselling artistico con persone affette da disturbi psichici e persone che cercano di conoscersi meglio e a fondo.  Attraverso il teatro, la musica, la Biodanza e i percorsi di consapevolezza corporea come l’Entomia, l’associazione porta avanti i suoi percorsi di mediazione artistico-terapeutica con grande successo.

 “Il modo in cui ci esprimiamo musicalmente, cioè, il modo in cui mettiamo insieme le note, i ritmi, le tonalità, nonché le parole che scegliamo, dipinge aspetti profondi di noi e svela l’essenza stessa del nostro esperire”, dice Satyamo Hernandez, ideatore e direttore artistico del progetto.

“La realtà è che la maggior parte delle persone vivono la loro musicalità da ascoltatori, cioè, da spettatori passivi davanti agli slanci creativi proposti da altri, mentre alcune persone fortunate riescono a tradurre  le loro esperienze, i loro sentimenti, il loro vissuto interiore in musica, in canzoni…in arte”.

 Il Lavoro dell’Atelier di Scrittura Musicale dimostra che tutti, con il dovuto “ascolto”,  possono essere aiutati a portare l’ attenzione verso le proprie sonorità per riuscire a captare momenti di musicalità e di ispirazione poetica e giungere alla composizione di brani musicali veri e propri. 

L’atelier, con l’esperta facilitazione di Giuseppe Ferrari (musicista, compositore e arrangiatore) e Satyamo, ha già visto la produzione di tre cd (un quarto in arrivo),raggiungendo livelli eccellenti, apprezzati da diversi programmi radiofonici, incluso Radio Rai Uno, e da diverse manifestazioni (singolare l’invito a “Sanremo-off”, manifestazione  organizzata durante il noto Festival).

I musicisti sono Ugo Bongianni, tastierista jazz, compositore, arrangiatore e co-produttore di Mina;  Alberto Bellucci, bassista che ha collaborato con Tullio De Piscopo,Toni Esposito ed attualmente con Cristina D’Avena;  Satyamo Hernandez, cantante, compositore, che oltre al suo percorso teatrale con il Living Theatre, ha collaborato con Nada e con Sergio Caputo (con cui ha registrato due LP e  partecipato al Festival di Sanremo), ed attualmente con la “Main Road Band”;  Giuseppe Ferrari, chitarrista, compositore e facilitatore, oltre ad aver fatto parte di tournèe con Mario Tessuto, continua a collaborare con grandi musicisti come Alinari, Pacini, Scarpato e tanti altri; Giulio Franceschi, insegnante di batteria alla Music Academy di Pisa e alla Percorsi Musicali di Livorno,  attualmente suona con “Sandro.band”, oltre a collaborare a progetti con molti altri musicisti tra cui,  Francesco Magnelli (C.S.I.-Ginevra di Marco), Cisco (Modena City Ramblers) e  Rick Hutton (Video Music); Taruna Irene Pignati, cantante, compositrice e conduttrice di percorsi di introspezione e canto mantrico.

Ingresso libero – Informazioni: associazione_aedo@gmail.com – 349 3731984

By | 2018-10-19T10:05:18+00:00 febbraio 10th, 2018|Articoli|0 Commenti